Project Description

Antonio Lanzani
(Lugano 1805 – ?)

Vue de Lecco

Acquatinta
misure: mm 250 x 332

Incisore e disegnatore. Dal 1823 al 1825 frequenta l’Accademia di Brera ricevendo premi per alcuni suoi disegni. Si specializza nella realizzazione di incisioni con la tecnica dell’acquatinta e nel 1826 collabora all’opera di Ferrario, Il costume antico e moderno di tutti i popoli.

In questa stampa viene rappresentata una rara veduta della città di Lecco. La scena è animata, in primo piano sulla sinistra un fanciullo è stretto alla gamba di suo padre che parla con una donna con un cesto sulla testa, accanto placide mucche al pascolo. È una bellissima mattina di primavera il sole colpisce le pendici dei monti (San Martino, la Rocca di Parè ed il Monte Moregallo) che ripide si riversano verso le acque increspate del lago. Sull’acqua  navigano imbarcazioni piccole e grandi; il centro è occupato dal ponte Azzone Visconti. I puntuali contrasti chiaroscurali descrivono tutto nei dettagli e ci danno una visione completa dell’Adda, della città, dei monti e dello scorcio aperto verso la Svizzera. In basso oltre l’immagine “Dessiné d’apres Nature Lac de Como Gravé par A. Lanzani/Vue de Lecco/Milano chez Pierre e Joseph Vallardi Rue S. Margerita n 1101”.

Impressione eccellente. Ottimo stato di conservazione, ampi margini oltre la battuta del rame.

Bibliografia: Margheritis, Sinistri, Invernizzi, Peverelli, Como e Lecco nelle antiche stampe, pag. 92

Prezzo: € 500,00