Project Description

Filippo Agricola
(Roma 1795 – Roma 1857)

Studi di figure

Penna e inchiostro bruno
misure: mm 268 × 198

Pittore italiano, figlio e allievo di Luigi Agricola. Perfezionò le sue conoscenze artistiche all’Accademia di San Luca sotto la guida di Gaspare Landi e Vincenzo Camuccini e nel 1812 vinse il concorso napoleonico con il quadro Mario che medita sulle rovine di Cartagine ottenendo cosi diversi riconoscimenti. La sua pittura, ispirata all’opera di Raffaello, è algida e levigata e le sue opere migliori sono i ritratti.

Attraverso segni decisi tracciati con la penna l’artista descrive con velocità e grande sintesi svariate figure. Vengono indagati diversi soggetti; nella parte alta c’è uno studio di figure femminili in tre posizioni differenti. Nel centro del foglio, uno studio in ovale probabilmente per un apostolo. In basso è rappresentato un Santo, prima in piedi e poi genuflesso. Buono stato di conservazione. Si segnalano tracce di vecchio nastro adesivo al verso.
Al verso timbro di collezione Ludwig Pollak (Lugt 788b).
Filigrana: doppio cerchio con immagine non decifrabile.

Bibliografia: M. Missirini, Storia della romana Accademia di San Luca, Roma 1823, p. 462.

Prezzo: € 1200,00