Project Description

Jacques-Philippe Le Bas
(Parigi 1707 – Parigi 1783)

Assedio alla città

Acquaforte
misure: mm 177 x 178

Disegnatore e incisore francese. Si formò e lavorò principalmente a Parigi dove divenne uno degli incisori più famosi della sua epoca. Allievo di Tardieu risentì anche dello stile di Audran, contribuì a diffondere l’uso della puntasecca associata al bulino. Nel 1743 fu ammesso all’Accademia reale di pittura e cinque anni dopo all’Accademia di Rouen. Grazie ai suoi lavori fu nominato consigliere dell’Accademia nel 1781 e l’anno successivo acquisì il titolo di Incisore del re. Egli realizzò più di cinquecento incisioni tratti da disegni o dipinti di numerosi artisti francesi e fiamminghi, antichi o a lui coevi.

Questa stampa, tratta da un disegno dei fratelli Galliari (1709 – 1790), fu realizzata per l’opera La vittoria di Imeneo, tenutasi al Teatro Regio di Torino nel 1750 in occasione delle nozze di Vittorio Amedeo, Principe di Piemonte, con Maria Antonia di Spagna. All’interno di un paesaggio caratterizzato da due alberi sulla sinistra con piccole fronde e una cascata sullo sfondo, assistiamo ad una parata di soldati; alcuni sono a cavallo, altri a piedi con le lance in mano e altri ancora vicino ad un cannone o agli elefanti. Alcuni prigionieri vengono portati con forza fuori dalla porta di una città. “L’assedio della città viene trasformato in un paesaggio arcadico, abilmente rilevato da qualche pizzico di rovinismo e di esotismo”. In cielo sopra le nubi e un turbinio di amorini vediamo il dio sole sul carro trainato da cavalli. In basso, oltre l’immagine, incisi “Frat. Galliari inventi”, ” Le Bas sculp”.

Impressione eccellente,dai neri intesi. Ottimo stato di conservazione, con piega centrale verticale. Ampi margini oltre la battuta del rame. Filigrana: lettere RS.

Bibliografia: M. Viale Ferrero, “Scenografi e costumi” in “Il teatro Regio di Torino”, 1970, p. 169-70, p. 163.

Prezzo: € 230,00