Project Description

Jaques Callot
(Nancy 1592 – Nancy 1635)

L’arruolamento delle truppe

Acquaforte
misure: mm 82 x 188

Incisore e disegnatore francese. Amico fraterno di Israel Henriet studiò inizialmente presso il padre di questi, il primo pittore del Duca di Lorena; frequentando la bottega di un incisore di medaglie conobbe l’originalissimo incisore francese Jacques Bellange. Dal 1606, collaborando con l’editore di immagini sacre Thomassin, iniziò a tradurre in incisione le opere dei grandi pittori antichi. L’anno successivo, unendosi all’ambasciata inviata dal Enrico II al Papa, intraprende un viaggio di formazione che lo porta prima a Roma e poi a Firenze dove riceve una pensione dal Granduca che lo ospita nel suo palazzo. Proprio la tecnica dell’acquaforte fu’ il suo linguaggio preferito attraverso il quale diede libera espressione al suo estro, superando la moda di composizioni a quinte scenografiche e adottando scene scandite da un’atmosfera ariosa e armonica. Nel 1621 si stabilisce a Nancy dove realizzerà centinaia di acqueforti con rappresentazioni dettagliate di cronache politiche e militari dell’epoca, soggetti religiosi o raffigurazioni minuziose della vita quotidiana della popolazione con particolare attenzione ai soggetti più pittoreschi, spesso in contrasto polemico con il potere: soldati, buffoni, ubriaconi, accattoni e vari emarginati. Tutti temi tipici dello stile e degli interessi in voga nel VII secolo. Le sue composizioni sono per lo più di piccolo formato ma ariose e fitte, sapientemente giocate sul chiaroscuro e sempre originali tanto che l’autore è considerato un maestro classico dell’incisione, un modello innovatore al pari di Albrecht Durer.

La stampa fa parte della famosa serie di diciotto tavole nota come: Le grandi miserie della guerra. Fu pubblicata a Parigi da Israel Henriet nel 1633, nell’anno in cui Nancy subì l’assedio e la Lorena, patria di Callot, era occupata e devastata dalle truppe di Luigi XIII. Questa serie fu realizzata durante la Guerra dei trent’anni e fu un progetto indipendente, senza commissioni. Sulla destra sotto le fronde di un grande albero, degli ufficiali dal cappello piumato arruolano dei soldati pagandogli un salario, ci sono infatti diverse monete sul tavolo. Dietro di loro troviamo alcune tende dell’accampamento. Al centro e sullo sfondo invece, altri ufficiali manovrano le truppe già inquadrate e schierate. Nella tavola, c’è un ordine solenne che dà intensità alla composizione; troviamo soldati con il fucile in spalla e altri con le lance alzate verso il cielo. Sulla sinistra sempre un ufficiale distribuisce dei fucili e dà le prime indicazioni. Dietro si erge una città fortificata.
In basso, inciso a destra “Israel ex. Cum privilegio Regis”, oltre l’immagine iscrizione in latino e il numero della tavola, n.2. Si conoscono molti disegni con studi di figure (British Museum e Ermitage) che riguardano questa serie.

Impressione eccellente, dai neri intensi su carta francese del XVII. Ottimo stato di conservazione. Rifilata alla battuta del rame.
Stato: II/III.

Filigrana: doppia C. e croce lorenese. Heawood n 2894 – 2897

Bibliografia: Lieure n.1340.

Prezzo: € 350,00