Project Description

Maurice de Vlaminck
(Parigi 1876 – Rueil-la-Gadelière 1958)

Maison dans le blè a Bon-de-Massy

Litografia
misure: mm 235 x 187

Pittore francese, figlio di musicisti. Inizialmente si dedica allo studio del violino per poi abbandonare la musica e dedicarsi alla pittura da autodidatta. Inizia a dipingere nel 1899, dopo l’incontro con Monet, nel 1900 condivide lo studio con l’amico pittore  Andrè Derain (Chatou 1880 – Garches 1954). La sua arte in questo periodo è caratterizzata da ritratti molto espressivi e da paesaggi; dal 1904 al 1907 l’artista dipinge delle tele “fauves” utilizzando dei colori puri, semplificando le forme e ponendo i colori a spatola o in pennellate divisioniste. Nel primo dopoguerra e dopo un breve periodo cubista Vlaminck si avvicina alla corrente espressionista realizzando paesaggi dai toni scuri e pastosi, quasi dolorosi. La sua arte è di grande impatto emotivo.

Questa stampa fa parte della serie realizzata per la raccolta di racconti intitolata Les Hommes Abandonnés di George Duhamel, 1927. La serie è composta da un’acquaforte e ventiquattro litografie. In questo foglio vediamo rappresentate una serie di abitazioni tra una ricca e folta vegetazione. Attraverso forti contrasti chiaroscurali il paesaggio è protagonista, lo spettatore è condotto in un’atmosfera cupa e misteriosa.

Impressione eccellente. Ottimo stato di conservazione. Ampi margini oltre la battuta del rame. Filigrana: doppio cerchio con all’interno le lettere MAS.

Bibliografia: Katalin De Walterskirchen, Catalogue Raisonné De L’œuvre Gravé de Maurice de Vlaminck, 1974.

Prezzo: € 120,00