Project Description

Aldo Salvadori
(Milano 1905 – Bergamo 2002)

Nudo

Matita
misure: mm 530 x 340

Illustratore, pittore e docente formatosi presso l’Istituto d’Arte di Firenze. Nella città toscana perfeziona la formazione visitando mostre e Gallerie assimilando così l’insegnamento degli artisti rinascimentali. Attraverso lo studio e la copia dal vivo matura un suo modus operandi, uno stile caratterizzato da sobrietà e compostezza nelle forme e nelle proporzioni. Viaggia tra l’Italia e Parigi e si confronta con la lezione degli Impressionisti. Dal 1930 al ’56 partecipa alle Biennali di Venezia e tra il ’31 e il 1963 alle Quadriennali di Roma. Insegna in diverse scuole quali l’Istituto d’arte di Padova, l’Istituto Superiore delle Arti Decorative della Villa Reale di Monza, e a Milano presso la Scuola libera del Nudo dell’Accademia di Brera.

Nel foglio lo stile inconfondibile dell’autore si evince dal tratto sottile che in modo continuo disegna la figura. La donna è nuda, seduta, girata leggermente di profilo destro e si rivolge allo spettatore con naturale sensualità. Gli occhi piccoli e socchiusi bucano il foglio con irresistibile magnetismo, i capelli sono raccolti e le braccia si lasciano cadere morbide sulle gambe. Da qualche macchia di delicatissimo acquerello verde si immagina lo spazio intorno. In basso a sinistra a matita: Salvadori. Al verso del cartone di supporto si conserva l’etichetta della VI Mostra Nazionale del Disegno e della incisione Moderna. Reggio Emilia, 1957, sulla quale è riportato il titolo: nudo.

Disegno eseguito su carta spessa color avorio. Ottimo stato di conservazione, eccetto leggero ingiallimento in corrispondenza del vecchio passepartout.

Prezzo: € 750,00