Project Description

Carlo Corsi
(Nizza 1879 – Bologna 1966)

Volto femminile

Carboncino
misure: mm 476 x 366

Pittore italiano, tra i più apprezzati artisti bolognesi del Novecento. Nasce a Nizza da una famiglia colta e predisposta all’arte. Si trasferisce prima a Bologna dove, per la propensione al disegno, viene iscritto alla Facoltà di Ingegneria che successivamente abbandona per dedicarsi agli studi artistici, e in seguito a Torino. Dal 1902 al 1906 frequenta l’Accademia di Belle Arti ed entra in contatto con Giacomo Grosso. Corsi viene accettato, con sua grande soddisfazione e senso di incoraggiamento, alla Biennale veneziana del 1912 e vi espose (tralasciando il periodo di stop forzato a causa delle due guerre) fino al 1958. Nelle sue opere vengono sviluppati soggetti di vita quotidiana e borghese; la donna è la protagonista, ritratta ora all’interno di una stanza su un divano o dietro una tenda, ora all’aperto in un giardino o sulla spiaggia.
Esempio grafico delicato dai toni sfumati. L’artista cerca di far emergere i particolari del volto. Buono stato di conservazione. Piega centrale leggermente visibile che non influisce sulla lettura dell’opera.

Bibliografia: F. Arcangeli, in CC. (mostra antologica al Museo civ. di Bologna), Bologna 1964;
F. Bellonzi, Pittura italiana Il Novecento, Milano 1963, pp. 168-71.

Prezzo: € 950,00