Project Description

Simone Cantarini
(Pesaro 1612 – Verona 1648)

Riposo durante la fuga in Egitto, 1635-40 ca.

Acquaforte
misure: mm 180 x 268

Simone Cantarini detto Il Pesarese è stato pittore e incisore italiano. Allievo e seguace di Giudo Reni se ne distacca senza abbandonare i suoi insegnamenti e si avvicina, grazie al viaggio romano, ai Carracci e al loro linguaggio classicista. Oltre alla sua vasta attività pittorica non va dimenticata quella incisoria. Le sue incisioni, caratterizzate inizialmente da uno stampo reniano, si differenziano poi per una incisiva luminosità spaziale e tonalità neo-venete che le fa annoverare tra le stampe più riuscite del Seicento Italiano.
La scena mostra la Vergine che tiene con entrambe le mani il Bambino nudo e con le braccia aperte, mentre S. Giuseppe, seduto sotto gli alberi, li osserva. Il soggetto è tratto da un dipinto dello stesso Cantarini, realizzato prima della stampa e in controparte, conservato oggi al Museo del Louvre.
Impressione eccellente e nitida, dai toni delicati, su carta vergata coeva. Minimi margini.
Ottimo stato di conservazione. In basso a sinistra sono scritti a matita dei numeri, forse per un antica catalogazione.

Bibliografia: Bellini 31; Bartsch XIX.130.12; Massari 1997,35.

Prezzo: € 1500,00