Project Description

Celestino Turletti
(Torino 1845 – Torino 1904)

Ritratto di uomo

Acquaforte
misure: mm 132 x 95

Pittore e incisore italiano. Compì per volontà del padre studi giuridici diventando notaio in un piccolo villaggio ma frequentando contemporaneamente l’Accademia Albertina a Torino. Qui fu allievo di Enrico Gamba (1831-1883) per il disegno, di Andrea Gastaldi (1826-1889) per la pittura e per l’incisione seguì Agostino Lauro (1806-1876). Terminò i suoi studi a Firenze dove venne seguito da Adolfo Bignami (1846-1906) e proprio nella città toscana si specializzò in scene di genere di carattere umoristico. Grazie alla traduzione di molte sue opere, ma anche quelle di artisti a lui contemporanei e non, Turletti si fece conoscere al grande pubblico ed è considerato uno dei maggiori acquafortisti attivi in Italia negli ultimi trent’anni del XIX secolo.

In questa stampa, viene raffigurato il ritratto di un uomo. Egli è rappresentato a mezzo busto con il volto girato lievemente a destra. Il volto è particolarmente indagato grazie a forti contrasti chiaroscurali, il viso è incorniciato da capelli mossi non curati, lasciati scompigliati e da una lunga barba ispida che inizia a diventare bianca. Lo sguardo è fiero, gli occhi sono attenti e il soggetto scruta un punto in lontananza. Attraverso una fitta intersezione di linee viene descritto anche l’abito, coprispalla e doppiopetto, che denota lo stato sociale agiato del soggetto. In basso a destra, inciso, “C Turletti”.

Impressione eccellente, su carta cina applicata. Ottimo stato di conservazione.

Bibliografia:  Giubbini, pag.282.

Prezzo: € 140,00