Project Description

Giancarlo Cazzaniga
(Monza 1930 – Milano 2013)

Jazz Man

Acquaforte
misure: mm 132 x 148; foglio mm 500 x 349

Spinto dal padre si dedica agli studi di pittura frequentando dal 1950 l’Accademia Cimabue a Milano. Nel primissimo dopoguerra inizia a frequentare gli ambienti artistici legati alla corrente del Realismo Esistenziale, quindi artisti come Bepi Romagnoni, Mino Ceretti, Giuseppe Guerreschi, Giuseppe Banchieri e Tino Vaglieri che cercavano una risposta e una nuova strada rispetto al realismo sociale. Nelle opere di Cazzaniga tema ricorrente è la vita notturna che gravita intorno alla musica Jazz, suoi amici furono i grandi jazzisti italiani: Franco Cerri ed Enrico Intra. Nel 1962 partecipa alla XXXI biennale di Venezia con una selezione di opere sul tema della musica jazz, i Jazz Man. Altro motivo ricorrente nella sua arte sono i paesaggi e la natura.

In questa intensa acquaforte, piccola ma graffiante, viene rappresentato un jazzista intento a suonare il suo sassofono. La figura, costruita solo di luce, emerge dallo scuro dell’ambiente di fondo. Colto nell’atto di suonare, il sax è riconoscibile grazie a poche linee. Il tratto nervoso, i segni rapidi, fitti, si intrecciano e creano tutta la composizione, sembra di percepire le note che avvolgono il jazzista e che si diffondono fino a giungere fuori dal foglio, producendo una sorta di eco. In basso, oltre l’inciso, a sinistra “Prova d’autore/Jazz Men” a destra firma a matita.

Impressione eccellente. Ottimo stato di conservazione. Ampi margini oltre la battuta del rame.

Prezzo: € 200,00