Project Description

Hendrik van Schoel, stampatore
(Fiammingo ma attivo a Roma, 1565-1622 ca.)

Santa Gertrude

Bulino
misure: mm 157 x 103

In questa stampa viene rappresentata, all’interno di una cornice che si apre come una finestra verso un paesaggio contraddistinto da alberi, catene montuose e un borgo in lontananza sulla sinistra, Santa Gertrude (Eisleben 1256 – 1302) venerata come santa dalla Chiesa cattolica. Di nobile famiglia venne posta in monastero all’età di cinque anni, tenace di spirito si dedicò presto allo studio, è ricordata come la prima a venerare il Sacro Cuore. Stante e frontale indossa la cocolla benedettina, tunica monastica dalle ampie maniche usata durante le liturgie. Nella mano destra afferra il bastone pastorale mentre il libro della regola monastica è protetto e custodito sotto il braccio sinistro. Ha lo sguardo rivolto verso lo spettatore in modo da catturare la sua attenzione e portarlo a contemplare il Bambino Redentore che, raffigurato entro una corona di luce, pare una ferita aperta sul cuore della santa. Su un cartiglio che circonda la sua figura si legge: “in corde gertrudis invenietis me.” Sotto l’immagine della Santa è presente il titolo e due righe in latino: vultu pulchra, pulchrior mente, castitatae integra/larga elemosinis, ieiuniis, et orationibus dedita”. La composizione è chiusa da una cornice floreale.  “H. Van Schoel exudit” in basso a destra.

Impressione buona. Ottimo stato di conservazione. Minimi margini oltre la battuta del rame.

Prezzo: € 140,00