Project Description

Heinrich Aldegrever
(Paderborn 1502 – Soest 1560 circa)

Respice Finem, 1529

Bulino
misure: mm 115 x 75

Incisore, orafo e pittore considerato uno dei migliori ornatisti tedeschi del XVI secolo. Viene ricordato soprattutto per le sue raffinate incisioni raffiguranti ritratti, soggetti religiosi, allegorie profane e soprattutto ornamenti. Come Hans Sebald Beham e Georg Pencz appartiene al gruppo dei cosiddetti Piccoli Maestri.  Gruppo di incisori tedeschi del XVI secolo così detti per il formato ridotto delle loro stampe, attivi a Norimberga nell’orbita di A Durer e contemporaneamente influenzati da Marcantonio Raimondi.

In questa stampa, tratta da un’invenzione di Dürer vediamo rappresentata una figura femminile nuda di profilo. Essa è a figura intera rivolta a destra, nella mano destra regge un melograno che simboleggia l’energia vitale, nella sinistra un’elaborata clessidra simbolo della caducità del tempo e un drappo che cade morbido e panneggiato mediante forti contrasti chiaroscurali mosso dal vento si intreccia con i lunghi capelli ricci. Ai suoi piedi una sfera recante il titolo Respice Finem, un teschio, una vanga e una fossa aperta: oggetti, allegorie che parlano del tempo e spiegano il titolo. Alle sue spalle, sulla sinistra sullo sfondo, una città immersa nella natura bagnata dal mare solcato da alcune imbarcazioni, sulla destra un sole al tramonto. Firmato con monogramma e datato su una tavoletta in alto a destra.

Impressione eccellente, dai neri delicati. Ottimo stato di conservazione. Rifilata alla battuta del rame.

Bibliografia: New Hollstein 134; Bartsch VIII.404.134.

Prezzo: 400,00