Project Description

Mauro Reggiani
(Nonantola 1897 – Milano 1980)

Composizione n.2, 1970

Serigrafia a colori
misure: cm 50 x 50

Pittore dotato di grandi capacità tecniche e compositive, iniziò i suoi studi al Regio istituto di belle arti di Modena. Nel 1920 si iscrisse al Regio istituto di Firenze dove conobbe il pittore e scultore Giuseppe Graziosi (Savignano sul Panaro 1879 – Firenze 1942) che lo introdusse nell’ambiente milanese. Qui frequentò artisti come Pietro Marussig (Trieste 1879 – Pavia 1937) e Achille Funi (Ferrara 1890 – Appiano Gentile 1972), l’ambiente lombardo lo spinse ad allontanarsi da un certo accademismo in favore della forma astratta. I rapporti con la Galleria del Milione di Milano si fecero sempre più stretti, gli artisti che vi gravitano erano impegnati in una ricerca astratta sul modulo geometrico. La tela divenne per Reggiani spazio in cui far gravitare forme geometriche pure, misurabili, caratterizzate da colori brillanti e accesi, tratto quest’ultimo distintivo dell’autore. Nel ’73 venne dedicata una personale presso il Palazzo dei Diamanti di Ferrara e nel 1977 a Torino presso la Galleria Civica d’Arte Moderna. Nel 1965 ottenne il primo premio della Biennale di Venezia ed il primo premio della Quadriennale di Roma.

In questa serigrafia la forma geometrica del quadrato è la protagonista. L’artista crea otto quadrati di dimensioni differenti che si assemblano intorno a una composizione rettangolare al centro di colore bianco e grigio. Firmato a matita in basso a destra e numerato in basso a sinistra I/XX. Reggiani ha realizzato un dipinto ad olio su tela con lo stesso soggetto e la stessa dimensione, pubblicato nel 1970 sulla copertina della rivista D’Ars Agency, passato di recente sul mercato.

Bibliografia per il dipinto: Reggiani. Catalogo Generale delle Pitture, a cura di Luciano Caramel Edizioni Electa, tav. 2, pag. 244.

Prezzo: € 350,00