Project Description

Piero Dorazio
(Roma 1927 – Perugia 2005)

Ex Luce, 1966

Litografia a 5 colori
misure: cm 58 x 77,5

Pittore italiano che ha contribuito all’affermazione dell’Astrattismo in Italia. Dopo gli studi classici studia architettura per quattro anni, ma rivolge ben presto i suoi interessi alla pittura. A soli 20 anni partecipa alla redazione del manifesto Formula I insieme ad artisti come Carla Accardi (Trapani 1924 – Roma 2014) per sottolineare la volontà di tornare all’essenziale ed eliminare visioni simboliche o psicologiche. Si trasferisce a Parigi grazie ad una borsa di studio; una volta tornato a Roma, apre una libreria-galleria L’Age d’Or che si fonderà con il gruppo Origine di Alberto Burri, Mario Ballocco e Ettore Colla. Viene invitato a Cambrige, quindi si stabilisce a New York venendo a contatto con le personalità di spicco dell’epoca e partecipa a Documenta 2 a Kassel. A partire dal 1984, collabora al Corriere della Sera come critico d’arte del quotidiano. Nelle sue opere, prima cubiste e poi futuriste, linee e colore si fondono in una dimensione capace di creare un effetto ottico dai toni accesi che diviene nel tempo espressione tipica del suo modus operandi.

La composizione è tipica della ricerca di Dorazio lungo gli anni ’60 a partire dal dipinto POP-HOP-SCOTCH del 1964 con il medesimo sovrapporsi di strisce parallele e incrociate perpendicolarmente. Esemplare firmato, intitolato, datato e numerato “prova d’artista” a matita nel margine inferiore bianco. Carta con filigrana Fabriano.

Ottimo stato di conservazione, eccetto carta leggermente ingiallita e tracce di vecchio montaggio.

Prezzo: € 650,00