Project Description

Raphael Sadeler I
(Anversa 1560 circa – Monaco 1628 circa)

Paesaggio con rovine

Bulino
misure: mm 207 x 269

I Sadeler furono una numerosa famiglia di artisti fiamminghi, principalmente incisori di riproduzione, attivi in tutta Europa tra il XVI e il  XVII secolo. Lo stile dei membri della famiglia che collaborarono spesso fra di loro è molto simile, per tre generazioni, spostandosi dall’Olanda all’Italia, fermandosi in Germania e a Praga, questi incisori, editori e commercianti di stampe hanno giocato un ruolo centrale nella diffusione delle immagini. Rapheael I si stabilì a Monaco nel 1588, si trasferì poi a Venezia dal 1596 fino alla morte del fratello Jean nel 1600 quando tornò a Monaco  pur mantenendo interessi commerciali con Venezia.

In questa stampa, tratta da un’invenzione di Paul Bril, vengono descritte, grazie all’abile uso delle tecnica, le rovine di una città arroccata. Sembra quasi un pestaggio fantastico. Fanno da quinta teatrale, sulla destra in primo piano incisi con un segno marcato, una roccia occupata da un grosso tronco con rami ormai quasi privi di foglie e collegata tramite un ponte ad un’abitazione in pietra. Appena oltre una scena di vita comune, dei pastori con il loro bestiame si stanno dirigendo alle rovine di una città costruita sopra un monte che occupa la parte centrale della scena in secondo piano. Sulla cima del monte le rovine di un tempietto circolare. E ancora, un dolce degradare di colline e case si apre verso l’infinito. L’artista fa molta attenzione a descrivere alcuni particolari come un uccellino sul ramo, il fumo che esce dal camino della casa sullo sfondo e il cielo carico di nubi. Nel margine inferiore, inciso oltre l’immagine “Paulus Bril inventor” e “Raph Sadeler excudit”.

Impressione eccellente. Ottimo stato di conservazione. Ampi margini oltre la battuta del rame. Nel margine superiore destro numero 9 a penna, in grafia antica.
Filigrana: “W” e un stemma araldico.

Bibliografia: Hollstain 218.

Prezzo: € 350,00