Project Description

Uberto Dell’Orto
(Milano 1848 – Milano 1895)

Aspettando la posta/Isola di Capri

Acquaforte e puntasecca
misure: mm 274 x 382

Pittore e incisore italiano. Nacque in una agiata famiglia e i suoi studi inizialmente non si diressero verso la carriera artistica ma divenne ingegnere nel 1871. Tuttavia egli non si dedicò a tale professione ma preferì frequentare lo studio di Giovanni Battista Lelli (Bergamo 1827 – Milano 1898) per ricevere i primi insegnamenti di pittura per poi diventare allievo di Eleuterio Pagliano (Casale Monferrato 1826 – Milano 1903) noto ritrattista e autore di soggetti storici apprezzati all’epoca e infine studiare nudo alla scuola serale dell’Accademia di Brera. Nel 1880 apri uno studio in via Agnello e si dedicò soprattutto al ritratto e al paesaggio, quest’ultimo indagato minuziosamente grazie ai numerosi viaggi in località marine e montane fatti per indagare il vero e trasferire nelle sue opere le sensazioni provate. Nelle sue opere incisorie prevalgono i soggetti di genere e i paesaggi marini che spesso vengono accostate alle esperienze degli scapigliati, e in particolare alle opere di Luigi Conconi (Milano 1852 – Milano 1917) per l’attenzione che l’autore ha di indagare la luce.

In questa stampa, veniamo catapultati su una spiaggia dell’isola di Capri bagnata dalle acque del mar Tirreno, una spiaggia di un’epoca pre-turistica. La scena è dominata dalle luce abbacinante del sole alto nel cielo, le acque calme del golfo sono solcate da alcune imbarcazioni di pescatori alcune in rada, altre sullo sfondo con la vela al vento. Sulla spiaggia quattro donne e alcuni ragazzi, i loro asini sellati, attendono l’arrivo del piroscafo con la posta. Antenati degli odierni postini, a dorso di mulo, si occuperanno della consegna. Sullo sfondo e a destra vediamo una lunga scogliera e i profili di alcune abitazioni. Attraverso tratti decisi e delicati, un fitto graffiare di segni paralleli definisce le zone d’ombra in secondo piano, mentre in primo piano le ombre sono più marcate e scure, ottenute con segni intrecciati, tutta la scena è avvolta in un’atmosfera argentea molto luminosa. Firma in corsivo incisa in basso a destra, titolo tipografico oltre l’immagine nel margine inferiore Aspettando la posta/Isola di Capri. Un esemplare conservato presso l’Esposizione Permanente di Milano reca un cartello con la data 1880 (Mezzetti p. 286), dunque l’esecuzione della lastra è da collocare entro quella data. Esemplare in II/II stato, con l’aggiunta del titolo nel margine inferiore.

Impressione eccellente con leggera velatura di fondo che definisce e consolida i volumi e i contrasti chiaroscurali. Ottimo stato di conservazione. Ampi margini oltre la battuta del rame.

Filigrana: parziale (Fabr)IANO.

Un altro esemplare è conservato presso Monza (MB), Musei Civici di Monza.

Bibliografia: R. Calzini, Uberto Dell’Orto pittore, Roma- Milano 1921, tav. LXXXIII; L.Vitali, Incisioni lombarde del secondo Ottocento all’Ambrosiana, n.17 pag. 31; A.Mazzetti, L’acquaforte lombarda nella seconda metà dell’ottocento,n.286, pag.182; Palazzo della Permanente, L’acquaforte italiana dell’800 Rassegna storica, 1955, n 4.

Prezzo: € 600,00