Project Description

Johan Sadeler I
(Brussel 1550 – Venezia 1600)

Meridies

Bulino
misure: mm 262 x 210

I Sadeler furono una numerosa famiglia di artisti fiamminghi, principalmente incisori di riproduzione, attivi in tutta Europa tra il XVI e il  XVII secolo. Lo stile dei membri della famiglia è molto simile e non sempre facilmente distinguibile ma per tre generazioni, spostandosi dall’Olanda all’Italia, fermandosi in Germania e a Praga, questi incisori, editori e commercianti di stampe hanno giocato un ruolo centrale nella diffusione delle immagini.

Il soggetto rappresentato in questa stampa, tratto da un invenzione di Maarten de Vos (Anversa 1532 – 1603), fa parte della serie I quattro venti. Il protagonista è il vento del sud, Austro. La composizione si svolge su due piani separati da una coltre di nubi, che grazie al tecnicismo del bulino sono rese pesanti e minacciose. Partendo da sinistra vediamo Ops, una donna anziana con il volto corrugato, che con una pala sulla spalla e una falce e un rastrello nella mano destra si avvicina ad Austro, giovane uomo dal corpo plastico e scolpito. Egli è intento a soffiare e spruzzare acqua mentre agli angoli superiori si trovano i venti “Phoenicias” e “Libonetes” che soffiano serpenti, mosche e scorpioni. Sempre nella zona superiore, tra le nuvole e sotto la Via Lattea un gruppo di figure si avvicina a un tempio etichettato “Secreta Deorum”. Nella parte inferiore il fiume Nilo scorre tra catene montuose, vegetazione e qualche abitazione e uomini di una tribù combattono contro alligatori e un drago. Firma iscritta in lastra “Joan. Sadler sculp. et excud / M. de Vos figuravit”. Nel margine inferiore due colonne con testo in latino di quattro righe ciascuna. Titolo isritto in alto al centro.

Impressione eccellente, ricca di toni. Ottimo stato di conservazione. Margini di 5 mm oltre la battuta del rame.
Filigrana non decifrabile.

Bibliografia: Hollstein, 515

Prezzo: € 450,00